fbpx
Senti chi parla – La mucca viola | Episodio #7

Senti chi parla – La mucca viola | Episodio #7

In questi primi mesi dell’anno in molti continuano a chiederci: quale sarà la tendenza digital del 2021? Non abbiamo la sfera di cristallo, però qualche indizio ci porta a pensare che quello alle porte sarà l’anno del social audio e del vocale.

Perchè? Beh, c’entra la crescita dei podcast, c’entra il ruolo degli assistenti vocali nelle strategie dei brand e c’entra soprattutto quel fenomeno di cui tutti stanno parlando: Clubhouse. La sensazione è che l’utenza digitale oggi ha il bisogno di percepire anche la prossimità delle persone con cui interagisce e il miglior modo di farlo è usare e ascoltare la nostra voce, che il medium primordiale dell’essere umano.

Insomma, dopo società della scrittura stiamo tornando ad una più autentica società dell’oralità? Un soldino siamo pronti a scommetterlo. Nel frattempo di tutto questo ne abbiamo parlato sul nostro podcast, con un occhio (orecchio) particolare a come si sta muovendo il marketing in questo mondo dove conta più la voce che il testo o l’immagine. L’episodio si intitola “Senti chi parla” ed è più lungo del solito, dunque mettetevi comodi. Buon ascolto.

Di cosa abbiamo parlato in questo episodio?

Perfavore accetta i statistics, marketing cookies per vedere questo contenuto.

Forse il fenomeno di ClubHouse si spiega così: stiamo riscoprendo una cultura orale, quella dell’animale uomo che chiacchera intorno ad un falò. Dopotutto la pandemia ci ha costretto all’isolamento e alle distanze sociali, e adesso abbiamo voglia di ritornare ad una relazione più autentica, priva del filtro che si deposita sui testi o sulle immagini. In questo episodio del podcast parliamo di questo, e di come il 2021 forse sarà l’anno del social audio e del vocale; non solo fra gli utenti connessi rete, ma anche fra i brand e i propri clienti. Questa è la #muccaviola di febbraio e si intitola: senti chi parla.