Umovement: nasce il Social Network per le ONG

Umovement: nasce il Social Network per le ONG

Durante il World Summit Young Award 2010 (una delle inizative di punta delle Nazioni Unite che premia a livello mondiale i migliori contenuti digitali creati da under 30) fra i tanti progetti è stato presentato Umovement. Un vero e proprio social network interamente dedicato alle ONG di tutto il mondo, che ha l’ambizioso obbiettivo di dare visibilità allo sterminato universo del terzo settore.

La piattaforma è organizzata attraverso “progetti” (ad esempio la riduzione delle sacche di povertà o della mortalità infantile) ed è completamente gratuito per qualsiasi organizzazione, piccola o grande che sia, di ogni paese. Ogni ONG che si iscrive a Umovement ha un suo profilo, con tanto di pagina di atterraggio e una panoramica su i progetti proposti dall’organizzazione. Non solo: ogni ONG ha la possibilità di richiedere donazioni per i progetti in corso o proporre lavori di volontariato.

Tutto è integrato attraverso un sistema di crowdsourcing molto simile a quello di Wikipedia: le Organizzazioni o i loro singoli progetti possono infatti essere valutati o commentati da qualsiasi utente. In questo moto è proprio l’azione di base degli utenti che aiuta a monitorare e promuovere i progetti di Umovement e a premiare quelli ritenuti più interessanti ed efficaci.

Umovement, nell’ottica di integrazione Social, dà anche la possibilità di gestire un banner (si chiama “Uki”) per promuovere progetti specifici, ottimizzando lo “share” nelle reti sociali, tra cui Facebook e Twitter. E last but not least, il sito “parla” 50 lingue diverse utilizzando un traduttore automatico.

L'autore

Lascia un commento