Savage Country, l’indie horror che diventa mainstream grazie a 100.000 Fan

Savage Country, l’indie horror che diventa mainstream grazie a 100.000 Fan

Per chi non lo conoscesse, Eventful è più grande servizio web 2.0 per la creazione, la gestione e la condivisione di eventi. Un vero e prorio Social Network in cui è possibile cercare (o creare) eventi per tipologia, location, tag, data ed anche partecipanti, per poi condividerli sui maggiori canali come Facebook o Twitter. Ma su tutte le caratteristiche di Eventful la più “rivoluzionaria” è la possibilità di creare vere e proprie “campagne” collegate agli eventi, attraverso l’opzione “Demand it!”: gli utenti stessi richiedono un evento per far si che questo “avvenga”. Di solito riguarda l’organizzazione di concerti, ma le campagne di Eventful sono declinabili negli più svariati modi.

E’ questo il caso di Savage Country, film horror a basso costo girato da David Harris, che attraverso il suo bel profilo su Eventful il 10 agosto scorso ha chiamato a raccolta gli utenti della rete con un obbiettivo ben preciso: arrivare a 100.000 fan che chiedono la messa in onda del film su MTV. La rete TV da parte sua, ha accolto la sfida con piacere, intuendo che la campagna di Eventful in realtà era già di se per sè una promozione praticamente a costo zero per il lancio di Savage Country.

E’ di ieri la notizia che in poco più di un mese e mezzo il traguardo dei 100.000 fan è stato raggiunto, e Savage Country come promesso andrà in onda su MTV2 il prossimo 7 ottobre 2010. Un caso di Social Marketing applicato al cinema che si riallaccia alle già conosciute vicende di Paranormal Activity (la Paramount anche in quel caso usò una campagna di Eventful per il lancio del film nei cinema) e della più recente campagna viral di Last exorcism su Chatroulette.

Un approccio rivoluzionario alla promozione cinematografica: da una parte si orizzontalizza la domanda di film (il pubblico vede ciò che realmente vuole vedere attraverso il suo feedback sui Social), dall’altra i produttori (o i promotori) acquiscono una fanbase in anticipo sulla stessa uscita del film, con un risparmio notevole di costi pubblicitari: il passaparola fra utenti diventa il principale mezzo di promozione del film. E non è poco.

Detto questo, ecco di seguito il trailer Savage Country. Niente male, vero?

L'autore

Lascia un commento