L’ADV di Dunter su Rolling Stone Italia di Febbraio

L’ADV di Dunter su Rolling Stone Italia di Febbraio

Sorpresa.

29 gennaio 2011, 26 anni per il sottoscritto e un regalo prestigioso in edicola per tutto il mese di febbraio. Questa volta abbiamo voluto  regalarci, in collaborazione con Metatron, uno spazio pubblicitario per noi stessi sul magazine più cool e trendy italiano: Rolling Stone!

Ed eccoci intorno al tavolo. Dunters, come lo facciamo? Abbiamo meno di 48 ore.

La decisione è unanime e repentina: osiamo.

L’idea che ci è venuta è stata quella di coniugare la nostra naturale posizione 2.0 in un ambito prettamente classico, patinato, inchiostrato di una pagina di giornale.

Ed ecco il risultato: entreremo nella sfera offline con lo spirito interattivo, giocoso e, a tratti, impertinente dei Social Media.

 

Abbiamo quindi scelto le due piattaforme di social networking più diffuse della rete, Facebook e Twitter, e  ci siamopermessi il lusso di interagire con alcune rockstar di un certo livello (il concittadino Fred Buscaglione, Joe Strummer, Lester Bangs su Facebook e Julian Assange, rockstar dell’anno per Rolling Stone e CEO di Wikileaks, su Twitter ) utilizzandole come mezzo di supporto al nostro fine.

RS-mezzapagina-2-051

Il nostro ADV su Rolling Stone di questo mese
Il nostro ADV su Rolling Stone di questo mese

Ed ecco gli estratti dai Social che esplicitano molti dettagli del nostro mondo. Innanzi tutto il post su Facebook: “Il web marketing è rock. Online sempre. Offline solo oggi. Su Rolling Stone Italia ci sono i dunters. Dai un occhio su http://bit.ly/dunters”. E quindi, a ruota, traspare dal commento di Fred che siamo torinesi, dalla description che Niccolò Fabi, Linea77 e Motel Connection sono alcuni tra i nostri clienti e che, addirittura, uno dei massimi guru del web, Julian Assange, non solo è un nostro follower su Twitter, ma aveva già ricevuto da qualcuno la soffiata della nostra pubblicità su RS!

Beh, se avete letto Rolling Stone Italia e la nostra mezza pagina vi è piaciuta e avete digitato http://bit.ly/dunters, siete dei veri e propri animali 2.0. Se non l’avete ancora fatto, e siete finiti qui attraverso i Social, correte a comprare Rolling Stone e tra una recensione di un disco e una adv di Dior… ci saremo anche noi!

Non è più un segreto dunque: a volte ci piace giocare anche fuori dalla rete. Tornandoci in fretta, ma coniugando online ed offline. #sapevatelo!

Viral Video: la pubblicità interattiva di Samsung

Viral Video: la pubblicità interattiva di Samsung

Che Samsung sia ufficialmente tra i massimi concorrenti di Apple è cosa ormai nota e evidente da qualche tempo. La linea Galaxy infatti, lancia una sfida bella e buona al gigante di Cupertino.

E’ infatti sempre più forte la presenza di Samsung nel mondo dell’adv online (e offline) relativa alle pubblicità dei nuovi Tablet, dei nuovissimi smartphone (Samsung Nexus S – il Googlefonino) e non per ultimi, dei player musicali.

E qui è proprio di lettori musicali che si parla. Lettori evoluti, in grado ormai (così come gli ultimi iPod) di connettersi online, di scaricare apps, di riconoscere voci, di scattare fotografie e, last but not least, di ascoltare ovviamente i nostri artisti preferiti.

Oggi vi scrivo perchè voglio segnalarvi questo nuovo viral video che segue sempre più l’ondata dell’interazione video pubblicitaria. Prendetevi 5 minuti di pausa e divertitevi in prima persona.

Come?

Beh, per il lancio del nuovissimo Samsung Galaxy Player 50, infatti, vi ritroverete rimbalzati all’interno di una rapina in un market americano. Dopo un introduzione di meno di un minuto avrete la possibilità di scegliere quale dei personaggi presenti nel market impersonificare e… Il resto godetevelo!

E voi chi volete essere? La sexy ragazza, il nerd o il kung fu master? Play!

Nota bene: se si guardano tutte le varianti video si ha la possibilità di scovare esattamente quali sono tutte le potenzialità del nuovo player della casa coreana. Come si suol dire… Missione compiuta!

ADV digitale, una vetrina interattiva per le strade di New York

ADV digitale, una vetrina interattiva per le strade di New York

L’agenzia newyorkese Hyper Island si è inventata un nuovo tipo di pubblicità interattiva davvero spettacolare: molto semplice nel concetto, ma molto efficace vista in azione. La nuova piattaforma di ADV è stata sperimentata per la linea di abbigliamento WESC, ed è composta da un grande display a mò di vetrina. Dentro si muove l’animazione di un uomo vestito dal brand soggetto a movimenti “ballerini” e quasi “gravitazionali”. Non sarebbe niente di eccezionale, se non che i pedoni che passano davanti alla vetrina interagiscono con un trasmettitore a raggi infrarossi e inavvertitamente danno vita al filmato, muovendolo a secondo del loro stesso movimento. Il video qui sotto mostra il meccanismo e le reazioni assolutamente inaspettate dei passanti. Fantastico.

L’inventore pazzo che ruba i Lego ai bambini.

L’inventore pazzo che ruba i Lego ai bambini.

Apro il vecchio scatolone e ritrovo un mondo. Anzi, dei mondi fatti di astronavi, aerei, laboratori e mondi lunari. Coloratissimi e solidi, ingegnosi e ancora vivi, nonostante il tempo passato. Lo spunto per questo tuffo nel passato? Il nuovo clip della Lego.

Un anno fa, l’azienda danese dei sogni componibili, sbarcava in grande stile nel fantastico mondo dei Social Media con la campagna Lego Click: una comunità online nata con l’obiettivo di mettere insieme innovatori, creativi, artisti e pensatori per sviluppare nuove idee legate ai mattoncini.

Il sito fu  progettato per riunire tutte le idee sia in forma scritta, sia con le immagini e sia con i video: il tutto infatti è stato collegato a Twitter, Facebook, Flickr e Youtube per generare continuamente un flusso di idee e un reflusso promozionale. Ad esempio l’hashtag #legoclick viene utilizzato dai novelli designer of game per proporre nuove idee su Twitter.

Il promo dell’iniziativa fu incentrato su un Inventore Pazzo che proprio dal Lego rispolverava la sua capacità di creativo e dava un’accellerata improvvisa alla sua carriera, entrando nella Hall of Fame, in compagnia di Albert Einstein (anch’esso chiaramente chiaramente, in qualche modo, debitore della sua fama ai mattoncini Lego).

Quindi, pochi giorni fa, ecco tornare l’Inventore Pazzo, sempre più allampanato e inaspettatamente ladruncolo: rubacchia manciate di Lego (e le idee) di molti bimbi e li porta nel suo laboratorio. Cosa non si farebbe per un pugno di mattoncini!

Il finale, a mio avviso geniale ed omnicomprensivo del progetto e della vision Lego, gustatevelo in santa pace.

Per chi se lo fosse perso, ecco il primo film della saga Lego Click:


Inaugurazione 3D per l’H&M Store di Amsterdam

Inaugurazione 3D per l’H&M Store di Amsterdam

Un’inaugurazione coi fiocchi, non c’è che dire. Quello che è successo il 22 Novembre in Piazza Dam, nel cuore di Amsterdam, è un esempio di guerrilla invasivo e decisamente interessante.

Lo Studio Muse, in collaborazione con H&M, e con il supporto creativo di Elano Collaço do Monte Teixeira, ha creato una proiezione 3D ad hoc sulle mura del nuovo store H&M olandese. Il risultato è stupefacente.

Gli spettatori, come si evince dal video, presi alla sprovvista, hanno reagito positivamente all’operazione di guerrilla (al quanto onerosa) che ha voluto utilizzare la nota catena di abbigliamento per la sua nuova inaugurazione.

Per maggiori informazioni: www.amsterdamadblog.com